Milano si racconta, alla vigilia dell'Esposizione Internazionale

Il 25 aprile 2013 secondo l'Anpi

Scritto da www.z3xmi.it • Mercoledì, 24 aprile 2013
La festa della Liberazione offre un'occasione per riflettere su come sia possibile superare la crisi attuando i principi della Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza: lavoro, diritti e democrazia sono le parole chiave della riflessione del Presidente ANPI Provinciale di Milano, Roberto Cenati.

La gravissima crisi recessiva che investe l’Europa oltre ad aggravare le condizioni di vita di milioni di cittadini e ad acuire la piaga della disoccupazione che colpisce soprattutto giovani e donne, rischia di provocare ripercussioni pericolose sotto lo stesso profilo democratico, mettendo a repentaglio fondamentali diritti e importanti conquiste realizzate nel corso del Novecento.

Translate to en


>>Continua a leggere "Il 25 aprile 2013 secondo l'Anpi "

8278 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Parco Sempione

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 11 maggio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Luoghi

Il parco Sempione, un polmone verde della città.
Venne realizzato alla fine del XIX secolo sull'area già occupata dalla piazza d'armi, su di un'area di 386.000 m².

Il nome deriva dal corso Sempione, il grande asse stradale realizzato in epoca napoleonica che ha la sua fine ai piedi dell'Arco della Pace. Sorto sull'ex piazza d'armi alle spalle del castello Sforzesco, il parco nacque nel 1888 grazie ad un concorrere di cause tra cui l'avversione popolare ad una proposta di edificazione intensiva, che avrebbe compreso anche la demolizione di una parte di castello, e l'ormai radicato utilizzo dello spazio come zona pubblica per il passeggio, le gare ippiche e le celebrazioni di epoca rivoluzionaria.


La sopraggiunta crisi edilizia diede al progetto la spinta mancante, estendendone l'area di influenza nel 1889 e consegnandolo tra le mani dell'architetto Emilio Alemagna, che iniziò a sviluppare il progetto con il preciso intento di creare un cannocchiale prospettico tra il castello e l'Arco della Pace.

Suo intento era inoltre la creazione di spazi che movimentassero altimetricamente la zona, con la creazione di un avvallamento ed una montagnola nella parte centrale: il verde venne progettato secondo il modello romantico dei parchi all'inglese, con alberi e arbusti disposti in maniera pittoresca, aiuole e percorsi irregolari, specchi d'acqua e canali naturalistici e la creazione di un sontuoso ponte d'accesso, progettato nel 1891, che fungesse da collegamento con la via XX settembre.


Translate to en


>>Continua a leggere "Parco Sempione"

18568 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Al via la zona pedonale di Via Sarpi

Scritto da Carlo Cazzaniga • Lunedì, 11 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Via e Quartieri

Doveva partire tra fine febbraio e i primi di marzo.
Adesso ci siamo: da sabato 9 aprile via Paolo Sarpi è diventata a tutti gli effetti isola pedonale, la prima a Milano ad essere sorvegliata da telecamere.

L’isola pedonale Sarpi sarà controllata da 5 telecamere poste agli incroci tra via Sarpi e Largo Gadda, via Rosmini, via Bramante e Niccolini: il Comune ha infatti ottenuto l'autorizzazione ministeriale per la posa degli occhi elettronici che sanzionano automaticamente gli accessi con 88 euro di multa, come avviene per le zone a traffico limitato.

Le multe però scatteranno il 30 maggio prossimo.
La nuova regolamentazione ad area pedonale prevede che i residenti possano transitare unicamente nel proprio sottoambito di appartenenza, secondo il senso di marcia già in vigore prima dell’inizio dei lavori, mentre le biciclette possono transitare liberamente lungo tutta via Paolo Sarpi, in entrambe le direzioni.

E in merito a questo già si leggono nella via alcuni volantini di protesta, nei quali si denuncia la situazione paradossale in cui si viene a trovare chi abita in via Sarpi "A" ma ha il box in via Sarpi "B" o "C": «Dovrete scegliere se mettere l'auto nel box oppure fermarvi sotto casa. Potreste aver bisogno di caricare valigie pesanti, una persona che fa fatica a camminare...».


 

Translate to en


>>Continua a leggere "Al via la zona pedonale di Via Sarpi"

6270 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Gremolada

Scritto da Carlo Cazzaniga • Domenica, 20 marzo 2011 • Commenti 0 • Categoria: Piatti e Ricette

La gremolada, termine che deriva dal dall'inflessione dialettale di gremolà, o meglio:ridotto in grani, è un condimento composto da un trito di prezzemolo e aglio, con l'aggiunta di scorza di limone grattugiata.

E'  usato principalmente per insaporire l'osso buco alla milanese, ma risulta ottimo anche se cosparso  su scaloppine o su tagli di coniglio.

Tritate con la mezzaluna il prezzemolo e un piccolo spicchio di aglio, ed aggiungetevi la scorza di limone grattugiata (solo la parte gialla).

La gremolada viene aggiunta al termine della cottura e la si accompagna anche agli  intingoli di carne.

Translate to en


>>Continua a leggere "Gremolada"

7656 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Milano era così: immagini da Flickr

Scritto da Carlo Cazzaniga • Sabato, 19 marzo 2011 • Commenti 0 • Categoria: La Storia


Una grande bacheca di immagini della Milano che fu fino ai giorni nostri.
Il piacere di scorgere per immagini, angoli piazze e vie secondo un ordinamento diverso.

All'interno della bacheca di immagini della quale forniamo il collegamento, vi sono anche le immagini dei ricognitori americani durante la fase bellica riprese dal cielo.

Contestualmente si ha la possibilità di constatare tanti dei cambiamenti urbanistici che hanno stravolto la città fino ai giorni nostri.

Translate to en


>>Continua a leggere "Milano era così: immagini da Flickr"

36337 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

ilgirodellanera: la geolocalizzazione dei crimini a Milano

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 12 gennaio 2011 • Commenti 0 • Categoria: La Città

Quali sono le vie di Milano più «a rischio» per quanto riguarda rapine, furti, teppismo, spaccio, aggressioni?

Domande che tutti si pongono, ma alle quali non è facile dare una risposta obiettiva: spesso si è condizionati da stereotipi, da «sentito dire», da una sorta di effetto-traino delle notizie di maggior richiamo.

Daniele Belleri, 25 anni, da poco giornalista professionista, free lance, ha provato a rispondere prendendo in prestito un sistema già molto diffuso negli Stati Uniti: la geolocalizzazione dei crimini.

Ha così tracciato una mappa di tutti gli eventi che ha registrato nell'arco di un anno solare, attraverso notizie, siti, agenzie stampa, suddividendoli per tipologia.





Translate to en


>>Continua a leggere "ilgirodellanera: la geolocalizzazione dei crimini a Milano"

8625 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Laghetti artificiali e boschi, per un itinerario ciclabile

Scritto da Carlo Cazzaniga • Venerdì, 17 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Hobby e tempo libero

Consigliabile in primavera, ecco un itinerario ciclabile lontano da strade affollate ad autoveicoli facilmente raggiungibile dalla città.
Un modo per pedalare senza intoppi e pericoli fiancheggiando il verde ad apprezzando il silenzio.
Si può partire dalla fermata della MM1 S. Leonardo.
Da qui si percorre per via Fichera fino a via Cilea dove si svolta a destra, al passaggio pedonale si attraversa, si imbocca la stradina sterrata e dopo l’inizio dell’asfalto si gira alla prima a destra.
Si oltrepassa una sbarra metallica rossa e si imbocca lo sterrato: d’ora in poi non si incontreranno più auto.
I campi agricoli attorno hanno geometrie regolari e orizzonti ampi, lo spettacolo in aprile e in maggio è arricchito dalle risaie allagate.
Si prosegue in direzione ovest fino al canale deviatore dell’Olona: a questo punto ci si trova all’interno del Boscoincittà.

Translate to en


>>Continua a leggere "Laghetti artificiali e boschi, per un itinerario ciclabile "

5518 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Porta Nuova: ecco come si presenterà a fine lavori

Scritto da Carlo Cazzaniga • Giovedì, 16 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Nuovi Progetti

La fine di lavori, tra residenziale e aree pubbliche, è prevista per il 2012.

I tempi, assicura il gruppo immobiliare, sono rispettati e tutto procede da «cronoprogramma». Per quanto riguarda le residenze, la Torre Solaria, Solea, Aria e il Bosco verticale, entro marzo tutti gli edifici saranno a livello zero.

In pratica dopo mesi di bonifiche e fondamenta, le gabbie di cemento armato sono arrivate al livello del terreno.

Poi bisognerà salire fino ai 143 metri della Torre Salaria, progetto Caputo e dell'americana Arquitectonica.

Porta Nuova è cantiere dove già lavorano mille operai che diventeranno duemila l'anno prossimo.Il primo passo è fatto.
Un anno di «collocamento» sul mercato delle nuove residenze, ha portato nelle casse più o meno 100 milioni di euro.

Il che significa che su 400 appartamenti residenziali distribuiti su sette edifici, quelli venduti sono tra il 15 e il 20%.

Ma quanto costerà comprar casa a Porta Nuova? Molto. In alcuni casi moltissimo. I primi acquirenti sono stati calciatori e imprenditori.
I prezzi partono da 7.500 euro al metro quadrato con picchi (per attici e i piani alti) di oltre 11 mila euro.

Translate to en


>>Continua a leggere "Porta Nuova: ecco come si presenterà a fine lavori"

6231 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!