Milano si racconta, alla vigilia dell'Esposizione Internazionale

I chiostri dell'Umanitaria

Scritto da Carlo Cazzaniga • Domenica, 4 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cortili

I quattro chiostri della Società Umanitaria originariamente facevano parte del convento di Santa Maria della Pace edificato dall'architetto Guiniforte Solari e dal figlio Pietro, per volere di Bianca Maria Visconti, tra il 1466 e il 1497 anno in cui la chiesa venne consacrata.

L'Umanitaria, istituzione nata nel 1839, iniziò ad operare grazie al corposo lascito di un mecenate mantovano di nome Prospero Moisè Loria e nel 1907 acquistò parte dell'area tra Via San Barnaba, Via Pace e Via Fanti fino ad acquisire tutto il complesso ad esclusione della Chiesa (oggi di proprietà dell'Ordine Equestre dei Cavalieri di Malta o del Santo Sepolcro) per le sue attività di educazione, assistenza e formazione al lavoro.

Nonostante i bombardamenti del 1943 e 1944 abbiano distrutto gran parte dell'area edificata, l'architettura rinascimentale originaria è fortunatamente rimasta intatta.

Varcando il grande cancello in ferro si entra in una dimensione di pace e tranquillità. La pianta rettangolare dell'ex convento è costituita da quattro chiostri classici che girano attorno a cortili e giardini.


Translate to en


>>Continua a leggere "I chiostri dell'Umanitaria"

17890 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!