Milano si racconta, alla vigilia dell'Esposizione Internazionale

Milano nei cantieri dell'arte

Scritto da Carlo Cazzaniga • Martedì, 5 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Architettura

Si sono svolte, nelle giornate dal 23 al 26 settembre 2010, quattro occasioni dedicate a visite guidate presso i cantieri delle aree patrimoniali storiche del territorio, per fare meglio apprezzare gli interventi di restauro eseguiti in chiese e palazzi.

Oltre che Milano, coinvolte nell'iniziativa, sono state coinvolte Monza, Morimondo, Vigevano e Lodi.

Attraverso gli appofondimenti e gli spunti dei convegni, si sono mostrati i segni di avanzamento, descritte le linee guida, e le scuole di pensiero attraverso le tipologie di intervento.

Suddivisi fra le architetture del '400 ed il '500, tra il '600 ed il '700 ed infine nel periodo tra l'800 ed il '900, sono oggi consultabili attraverso la navigazione di un sito dedicato.

Translate to en


>>Continua a leggere "Milano nei cantieri dell'arte"

2132 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Amarcord: palazzetto dello sport

Scritto da Carlo Cazzaniga • Martedì, 11 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Architettura

L'abbiamo intitolato amarcord per diversi motivi.
Il Palasport di San Siro, detto anche Palazzetto dello Sport di Milano, era un'arena coperta, tra le più grandi del mondo, a pianta circolare e con profilo a doppia curvatura (a sella di cavallo) edificata a fianco dello Stadio Giuseppe Meazza .

Inaugurato nel 1976, l'impianto polifunzionale poteva accogliere fino a 18.000 spettatori e fu lo stadio casalingo della storica squadra di pallacanestro Olimpia Milano.
Prima manifestazione ufficiosa, avvenne per la rappresentazione di un "Giochi senza frontiere" con Bollate a rappresentare i colori taliani.


Il 17 gennaio 1985, a causa di una delle più importanti nevicate del XX secolo su Milano, la tensostruttura in cavi di acciaio che reggeva il manto di copertura subì un dissesto improvviso che comportò l'abbassamento dello stesso di alcuni metri.
Infatti un concio dell'anello metallico a cui era ancorata la tensostruttura si instabilizzò provocando l'accorciamento improvviso della circonferenza dell'anello e corrispondentemente il citato abbassamento.

La copertura, pur danneggiata, continuò a sopportare tutto il carico della neve valutata in circa 800 tonnellate, corrispondente ad una coltre di neve spessa dagli 80 ai 100 cm.
Si trattava di una quantità inconsueta, infatti superava di gran lunga quella prevista dalle norme di legge per cui era stata dimensionata la copertura (ca. 60 cm)

Translate to en


>>Continua a leggere "Amarcord: palazzetto dello sport"

6543 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Milano dall'alto: sguardi dalla torre Branca

Scritto da Carlo Cazzaniga • Lunedì, 26 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Architettura


Nell'attesa e nell'eventualità, che una ruota panoramica possa aggiungersi come itinerario panoramico della città, la Torre Branca svetta dall'alto dei suoi 108 metri, offrendo ai visitatori prospettive diverse.

E' un modo unico, per percepire la profondità della città, ed indipendentemente dalle condizioni metereologiche, è sempre in grado di offrire sensazioni piacevoli.

Le giornate ventose, non si addicono a visitatori timorosi.
Pur essendo solidamente costruita, lascia in queste condizioni, una spiacevole sensazione di oscillazione.

Totalmente in tubi Dalmine, di acciaio speciale, flangiati e imbullonati, è alta per precisione 108,60 metri.
La struttura principale della Torre ha forma tronco-piramidale a sezione esagonale, dal lato di sei metri alla base.

A quota 100 metri il lato dell’esagono è ancora di 4,45.
La rastremazione assai leggera le conferisce un aspetto quasi prismatico.Oggi un modernissimo impianto ascensore, consente la salita alla cabina belvedere coperta, a cinque persone per volta, in poco meno di 1 minuto.
Translate to en


>>Continua a leggere "Milano dall'alto: sguardi dalla torre Branca"

6748 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Grattacielo Pirelli

Scritto da Carlo Cazzaniga • Venerdì, 18 settembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Architettura


L'impeccabile logica strutturale di quella fase della carriera di Nervi, si combinò con certe preoccupazioni formali di Ponti.

Senza le conoscenze di ingegneria ed areodinamica di Nervi, Ponti non avrebbe mai potuto realizzare questo grattacielo dalla forma cristallina, nè il suo profilo a lama di rasoio, che con il ridotto rapporto tra profondità ed altezza, risultava particolarmente vulnerabile alla forza del vento.

L'edificio dispone di uno scheletro in cemento armato che si restringe mano a mano che si sale.
Il carico è sorretto da solidi contrafforti triangolari, con quattro rigidi piloni centrali, ubicati nella parte mediana della struttura.

Possiede una forma a losanga allungata.
Le due facciate ripiegano all'indietro fin quasi a toccarsi, divise solamente da prese d'aria, che corrono verticalmente per tutta l'altezza dell'edificio.
La facciata in vetro termina al penultimo piano, mentre il tetto sembra lievitare.

Facciate e tetto, formano quasi una scatola chiusa.
Ponti concepì il grattacielo Pirelli come una forma chiusa, in contrapposizione all'infinitezza ed alla ripetitività delle strutture tipiche dell'International Style.

Translate to en


>>Continua a leggere "Grattacielo Pirelli"

32303 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!